Scopello-Bocchetta della Boscarola-Alpe di Mera

PDFPrintE-mail

Passeggiata tra Africa ed Europa


Partenza: Scopello
Durata: intera giornata
Percorribilità: a piedi
Difficoltà: E (Escursionistico)
Interesse: geologico, naturalistico

Partenza, a piedi, dall'Alpe Colletto (m 1.100 ), cui si perviene  in auto da Scopello. La mulattiera (segnalata con numero 33)  si svolge in un bosco di faggi, non tocca alpeggi, ma li lascia sia a destra, sia a sinistra, attraversa molti ruscelli e, poco dopo aver accostato la fontana dell’Asino dove esistono ancora i ruderi di una baita che serviva da rifugio, giunge alla Bocchetta della Boscarola (m 1425 – circa 1 ora).
Da qui passa la Linea Insubrica, che divide, in prima approssimazione, la placca europea da quella africana. Affiorano rocce di faglia (miloniti) caratterizzate da forte frammentazione e stiramento a seguito dello scorrimento relativo tra le due placche.Imboccando poi un sentiero (numero 33b) con direzione nord-ovest, si prosegue verso l’Alpe di Mera, luogo di turismo estivo e di sport invernali. Il percorso prima è in leggera salita, poi diventa un poco più ripido; attraversando piccole radure,  in 30 minuti si arriva a Mera (m 1503) alla stazione della funivia. A Mera si incontra la chiesetta della Madonna: all’interno, degli affreschi datati 1585 attestano il ringraziamento degli abitanti di Pila e di Mera alla Vergine per aver liberato l’area dai lupi.

Il ritorno si può effettuare con mulattiera (numero 33a) che passa sotto le funi delle seggiovie, passando dalle Alpi Trogo e Sacca: in 50 minuti, si ritorna all’Alpe Colletto.

Sesia Val Grande Geopark

Visualizza Supervulcano in una mappa di dimensioni maggiori